PIZZA CON I GRASSELLI O CICCIOLI AL TESTO - ESPERIMENTO RIUSCITO



Chiacchierando su FB con Donatella del blog L'ingrediente perduto, marchigiana doc come me e amante dei lievitati in generale nonché appassionata della cucina tradizionale della nostra regione, mi è venuto in mente di provare un metodo diverso di cottura per la nostra pizza senza lievito con i lardelli (grasselli o ciccioli). 
Lei mi diceva di non avere il caminetto e visto che questa pizza va cotta sulla brace ho pensato di utilizzare il testo romagnolo, in fondo se viene bene la piada perché non provare ?
Unica differenza con la pizza postata qualche anno fa, qui nell'impasto ho aggiunto dello strutto per il resto tutto uguale.
Buonissima accompagnata da erbe di campo strascinate in padella con olio di oliva e aglio e qualche fetta di buon ciauscolo magari annaffiando il tutto con un buon bicchiere di vernaccia di Serrapetrona.




Ingredienti

  • 600 g. di farina OO
  • 330 g. di acqua 
  • 2 cucchiai di strutto
  • un pizzico di sale
  • 200 g. di grasselli 



Formate sulla spianatoia la fontana, aggiungete l'acqua e iniziate ad impastare, unite lo strutto e il sale e continuate fino ad avere un impasto compatto e non appiccicoso.
Lasciate riposare coperto per alcune ore.
Stendete con il mattarello le pizze, io ne ho fatte tre ma voi potete scegliere anche in base alla misura del vostro testo.
Fate scaldare bene il testo poi abbassate la fiamma e appoggiate la pizza, ci vorranno 15 minuti per parte ma sarà valsa la pena aspettare.


Commenti

  1. ciao chabb
    ho appena sorseggiato un caffè ma a leggere la fine dell'antefatto del post mi è venuta di nuovo fame ^_^
    splendida foto, non conosco e non saprei dove trovare i grasselli però deve essere buonissima. Per la cronaca esperimento riuscitissimo direi!!
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tesora mia neanche qui è più tanto facile trovarli, dal macellaio devi essere fortunata e trovarne di nostrani è quasi miracoloso !!

      Elimina
  2. finchè sono a dieta posso solo guardare ma verrà un giorno che mangerò anche io questa focaccia !!! Buona domenica !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dai Chiara uno strappo puoi farlo che dici ? ^_^
      Buona serata

      Elimina
  3. che spettacolo, la devo fare assolutamente!!

    RispondiElimina
  4. le mie origini, da parte paterna , sono umbre e la torta al testo per me è un cult, questa ci somiglia , a parte i ciccioli , uno spettacolo , bravissima, manteniamo le nostre belle tradizioni, un abbraccio
    ciao Reby

    RispondiElimina
  5. la torta al testo l'ho mangiata tanti anni fa in umbria, buona anche la tua da fare, brava.

    RispondiElimina
  6. Questa si che è la vera pizza coi ciccioli....hai ottenuto un risultato strepitoso...quasi quasi compero il testo!!!!
    Grazie cara!!!

    RispondiElimina
  7. Ti è venuta benissimo, è una meraviglia!

    RispondiElimina
  8. Che bella questa pizza.... sarà che sono meno esperta di te ma tu sei una fonte inesauribile di ricette della nostra regione... speriamo che almeno leggendoti io riesca a creare almeno la metà del tuo bagaglio culinario in fatto di Marche!!!!
    Sei marchigianissima....
    Un abbraccio
    Federica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Federica credimi neanche io ero a conoscenza di tanti piatti a parte quelli di famiglia, la nostra regione non ha proprio niente da invidiare a nessuno ;)

      Un abbraccio carissima :*

      Elimina
  9. oh mamma la amooooo! segno subito!

    RispondiElimina
  10. Ho giusto dei grasselli nel frigo, provo anche questa versione ;) Hai ragione, qui nelle marche non abbiamo nulla da invidiare a nessuno ;)

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari