Treccia lievitata per una colazione "esplosiva"


Il solito cartello " guai a te se mi accendi " era lì, bello attaccato sul vetro del forno tanto per non farmi venire strane idee ma quando in giro leggi di focacce, pizze, cornetti e brioche come fai a controllarti !?!
Ma voi lo sapete quanto puo' essere crudele una food blogger ? E quanto può essere persuasiva ? 
Io lo so e infatti sono loro, le blogger di ferro che mi hanno convinta ad impastare dicendomi  " tanto, caldo più caldo meno " !!!
Certo che devo ringraziarle tutte perché mi hanno fatto produrre qualcosa di godurioso ed esplosivo come questa treccia di pasta lievitata che in pratica è quasi un panettone. Quasi quasi neanche in frigo riusciva a darsi una calmata.
Tutto è cominciato perché mi avanzava del lievito fresco dall'impasto della pizza, e che facevo lo buttavo ? Sia mai, piuttosto mi sciolgo in casa ma buttare il lievito è uccidere ! Sono partita da una brioche che ho sul blog, questa,  l'ho stravolta leggermente come mio solito ma solo per la ragione che non avevo olio di semi in dispensa e con quello di oliva non mi piace fare dolci e avevo solo 75gr. di burro non un grammo di più. 
E' semplice e alla portata di tutti, se vogliamo pure veloce con le temperature tropicali di questi giorni, pensate che la seconda lievitazione che in genere è un po' più lenta è stata invece sorprendentemente veloce, ma è tutto normale se i gradi sono 32.









Hanno avuto il coraggio di aiutarmi:                          

3 uova da 55gr.
75gr. di burro morbidissimo
50gr. di zucchero semolato
10gr. di lievito di birra fresco
un pizzico di sale
scorza di arancio e limone grattugiata
aroma di vaniglia
100gr. di farina forte
200gr. di farina O

gocce di cioccolato Decori' Lo Conte






Versate le uova in planetaria con il lievito e lo zucchero, aggiungete le farine e poi gli aromi, il sale e infine il burro, impastate almeno 15-20 minuti fino a che la pasta non si staccherà dalla ciotola. Lasciate raddoppiare di volume e formate una treccia senza manipolare troppo la pasta, ponetela nello stampo da plumcake e guarnite con cioccolato in gocce e se ne avete con granella di zucchero. Lasciate ancora raddoppiare di volume e cuocete a 180° fino a doratura, fate la prova stecchino e sfornate!!

Buona colazione a tutti !!


Partecipo al contest di Alessandra del blog Mamma Papera's Blog   
" lievitami con il cuore "



Partecipo alla raccolta di Valentina del blog Una stecca di vaniglia 
" Colazione ?  Si grazie ! "


Commenti

  1. nonostante il caldo il forno non mi intimorisce :-D per la gola supero anche la sua dolce tortura soprattutto per preparare questa deliziosa treccia! complimenti :-)

    RispondiElimina
  2. Chabb ieri mi sono quasi pentita di avere acceso il forno...ma tanto oggi c'e' caldo uguale...quindi ho fatto bene....e tu con questa meraviglia hai fatto ancora meglio!!!!! ne mangerei volentieri una fettina=fettona...
    ciaooo

    RispondiElimina
  3. nemmeno io mi so controllare ad accendere il forno con il caldo, poi come fai se ti esce questa treccia da urlo!!!! provo anch'io a farla solo vorrei usare il lm, sai con queste dosi quanto ne dovrei mettere? grazie e un bacio Tittina

    RispondiElimina
  4. Caldo più caldo meno, chi t'ha convinta aveva proprio ragione! Guarda lì che nuvola sofficiosissima ^__^ Faccio parte anch'io della categoria "piuttosto mi sciolgo ma il forno lo accendo"! Non resisto e neanche ci provo. Baciotti

    RispondiElimina
  5. me la segno, per il momento non ho il coraggio di accendere il forno ;)
    baci Dany

    RispondiElimina
  6. La morbidezza sfonda lo schermo!! Condividiamo: come si fa a non accendere il forno?? Poi i risultati rispondono...

    RispondiElimina
  7. uaooooooooooo!!!!pure io ho acceso il forno sto provando a fare dei cornetti visti stamattina in un blog...e ovviamente segno pure questa...baci

    RispondiElimina
  8. Ommammmissima!!!!
    Mi stai facendo venire voglia di impastare... ma sono ancora senza lievito!!!
    Che meraviglia delle meraviglie però!!
    Mmmmmmmmmm mumble mumble....
    intanto me la segno!!!

    RispondiElimina
  9. direi che ne è valsa proprio la pena accendere il forno!!! è meraviglioso e lievitato perfettamente...chissà che gusto!!! ;)

    RispondiElimina
  10. non si può vedere 'sta goduria! ma il gorno non lo accendo di certo! appena calano le temperature la faccio di sicuro!
    Ale

    RispondiElimina
  11. Caspita, che bontà!! Visto che parli di colazione, ti segnalo la mia raccolta dedicata proprio a questo pasto mattutino: http://unasteccadivaniglia.blogspot.com/2011/06/la-mia-prima-raccolta-colazione-si.html
    se ti va sei la benvenuta!
    ciao, Vale

    RispondiElimina
  12. Grazie Sandra,ho appena inserito il link nel post. A presto!

    RispondiElimina
  13. troppo golosa... farei volentieri colazione con questa meraviglia!!!

    RispondiElimina
  14. ci sono parole per descrivere l'ultima foto?...soffice è dire poco...domani vengo a casa tua per la colazione ihihih

    RispondiElimina
  15. Che dire... le verdure estive, più buone, sono fatte al forno e allora perchè non accenderlo anche per questa meraviglia?

    RispondiElimina
  16. Anche secondo me è peccato buttare le cose .. sia anche la cosa più piccola ed apparentemente insignificante ! Hai fatto un bel lavoro nonostante il burro e l'olio di semi ... neanche a me piace l'olio di oliva nei dolci ,è troppo forte ..

    RispondiElimina
  17. Semplicemente...perfetta! CIAO SILVIA

    RispondiElimina
  18. Carissima, è valsa ben la pena soffrire un pò... le grandi imprese non lo sono mai per caso!! Una vera delizia... da provare anche se fa caldooooooooooooo!! Baci. Deborah

    RispondiElimina
  19. Che dire... ottimo!!! una fetta x me!!!

    RispondiElimina
  20. che spettacolo , hai fatto benissimo a farla, lo so fa caldo , ma basta organizzarsi , cuocere nelle ore più fresche , ammesso che ci siano, e poi finestre a corrente ventilatore , condizionatore e chi più ne ha più ne metta! stamattina alle sei stavo cuocendo le zucchine rotonde al forno.....
    va be' ...saremo malate?!!? un abbraccio
    ciao Reby

    RispondiElimina
  21. Acabo de conocer tu blog y me parece maravilloso, asi que con tu permiso me voy a hacer seguidora de el, te invito a que seas seguidora de el mio si te gusta mi blog y asi poder compartir e intercambiar recetas, un besin y hasta pronto!!

    RispondiElimina
  22. Sono stato molto squisito il bel colore del lusso, è incredibilmente bello, grande abbraccio.

    RispondiElimina
  23. complimenti per il blog ;))
    da oggi ti seguo pure io
    cioa cris
    www.ilcucinotto.it

    RispondiElimina
  24. Beh se il caldo fa fare queste focacce spero riesca anche a me! deve essere buonissima:-) ciao

    RispondiElimina
  25. Alveolatura magnifica e invitante, bravissima!!!

    RispondiElimina
  26. Hai fatto benissimo ad avere il coraggio di accendere il forno, anche io sono una foodblogger coraggiosa e per i miei dolci il forno è un must! ;D
    Chi se ne frega del caldo, specialmente poi quando escono delle bontà come questa treccia!!!
    Complimenti!!!

    RispondiElimina
  27. Che meraviglia questa treccia!!!

    RispondiElimina
  28. Chabb... a me invece mi blocca la febbre.... Sì, ho la febbre.... che sfiga!! Però questa ricettuzza mi ha messo su soltanto a guardarla... e mi è venuta voglia di prepararla. Se mi rimetto in sesto non mi farò certo bloccare dal caldo: col caldo mi diverto di più con i lievitati perchè impiego meno tempo a procedere ;-)
    s-baciuzz

    RispondiElimina
  29. Wow, che spettacolo sta brioche!!! co sta treccia la colazione è un vero paradiso.....un inizio di giornata perfetto!!!
    complimenti!

    RispondiElimina
  30. XD il mio pan brioches... prova a fare il lievitino ........... <3

    RispondiElimina
  31. Che bello, la lievitazione è pressochè perfetta!

    RispondiElimina
  32. Morbidosa morbidosa.........

    RispondiElimina
  33. wuao è una vera delizia questa treccia!!!Domani vengo a fare colazione da te!!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari