SCROCCAFUSI MARCHIGIANI

SCROCCAFUSI MARCHIGIANI




Lunedi' grasso le padelle fan fracasso e come potevo io starmene ferma a non far niente visto il nome del mio blog!!!

Perchè è pur vero che le mie padelle fanno sempre un gran baccano giorno più giorno meno ma in questi giorni non si sono proprio regolate!!

Insomma ho capito che il rimedio migliore per rilassarsi è proprio pasticciare e imparare nuove cose ma anche rifare cose collaudate e che ti ricordano i giorni in cui potevi leccarti le dita senza sguardi sbalorditi perchè eri una bambina golosa.



Cosi' in questa settimana "grassa" ( e perchè le altre so' magre??? ) ho fatto un sacco di cosettine per la mia cara e dolce truppa, ma anche per voi anche se solo virtualmente.




A voi un dolce tipico della mia regione in particolare del maceratese, le nostre nonne ci deliziavano sempre con queste leccornie e riguardo agli scroccafusi girava anche una certa voce e cioè che se mentre si preparavano qualcuno arrivava improvvisamente in casa, a causa dell'invidia ( o ma questa rompe sempre ) i dolci non si gonfiavano e rimanevano piatti.

Non so dirvi se è o meno vero ma io cerco di farli sempre senza nessuno che giri intorno devo confessare però che qualche volta sono rimasti come tavolette.




Protagonisti assoluti:


  • 450 - 460gr. di farina OO
  • 1/2 cucchiaino di ammoniaca per dolci
  • 4 cucchiai di olio evo
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 4 cucchiai di mistrà
  • 1 cucchiaio di rum
  • 4 uova medie
  • olio per friggere




Prima cosa mettete una pentola con acqua e portate a bollore.
Io ho impastato con la planetaria ma potete fare anche a mano, mettere la farina con l'ammoniaca, i liquori, lo zucchero e l'olio e iniziate ad impastare mettendo un uovo per volta fino a che avrete un impasto bello morbido, elastico e non appiccicoso ( se non servirà la farina non mettetela tutte ). Fate un bigolo e tagliate 12 pezzi che lesserete nell'acqua bollente coperte per 3 minuti girandole. Scolate, fate asciugare su di un canovaccio e lasciate riposare qualche ora.
Effettuate dei tagli e poi friggete due per volta in olio non ad altissima temperatura e coperti.

Si possono cuocere anche in forno.




Si condiscono con miele di millefiori riscaldato in pentola o con alchermes e zucchero semolato.


Un premio graditissimo
Ho ricevuto questo bellissimo premio da Saveurs et Gourmandises e lo dono a tutti voi che passate a trovarmi e vi consiglio di visitare il suo blog perchè è davvero bello.

Commenti

  1. Cos'è questa meraviglia?

    Buonissima!!

    ciao Sandra!!!!!

    p.s.
    gradisco molto la scelta di Rino Gaetano!

    RispondiElimina
  2. Veramente deliziosi e particolari questi "scroccafusi"!!! Non li avevo mai sentiti!!.. C'è sempre qualcosa da imparare!! Bacioni.

    RispondiElimina
  3. mai visti questi dolci ma sono veramente particolare!! ne sai una più del diavolo sandra!! un bacione!! :)

    RispondiElimina
  4. Che nome curioso per questi dolcetti. Non li avevo mai sentiti ma devono essere una delizia, già solo per il fatto che è una ricetta della nonna.
    Un abbraccio cara, buon carnevale :**

    RispondiElimina
  5. Non conoscevo questi dolcetti ma devono essere davvero deliziosi bravissima come sempre!!!!!Buon carnevale!!!

    RispondiElimina
  6. Questi dolcetti meravigliosi mi sono sconosciuti, ma quante cose si imparano venendo a trovarti nel tuo blog?! Brava continua così;)

    RispondiElimina
  7. un altro dolce dal nome insolito..che bello sapere che in italia c'e' una varieta' di dolci indescrivibile e molto buoni...secondo me son venuti perfetti,ma tu sai qual'e' la giusta dimensione...vabbe' dai lanciamene qualcuno prima che ti piombi li!ahahaahaha baci

    RispondiElimina
  8. non le conoscevo.. sono bellissime!!!

    RispondiElimina
  9. Questi non li conoscevo proprio!
    mi sembran golosi e da rubare!:)
    bravissima!

    RispondiElimina
  10. ciao
    Offro un prezzo che si trova sul mio blog
    vale a dire che io sono un fan del tuo blog
    ci vediamo

    RispondiElimina
  11. Ciao Sandra!! anche io l'anno scorso li ho postati ma non sapevo come si chiamavano!! ora lo so io li avevo chiamati" castagnole marchigiane" ora cambierò il nome !! grazie!
    ti sono venute una meraviglia!!
    Ciao Sandra! vieni oggi a porto san giorgio a vedere i carri?
    un bacio e buon carnevale!!!

    RispondiElimina
  12. ma che ricetta particolare!! non li conoscevo proprio e ancora adesso non capisco bene come sono...mi toccherà mica provarli al forno!!!????

    RispondiElimina
  13. O santo cielo, che belle e nuove ricettine (per me), certo che le tue padelle devono festeggiare con te! Un besos!

    RispondiElimina
  14. Ciao! e chi li conosceva questi! son particolari e davvero curiosi! non li abbiamo mai assaggiati!
    baci baci

    RispondiElimina
  15. che buone! Mai mangiate ma.... devo rimediare!!! Oggi sicuramente no, perchè... COFF COFF sono molto raffreddata, però... le farò!!! Solo una domanda: con cosa posso sostituire il "mistrà"?

    RispondiElimina
  16. ma sono golosissssimi!!!nn li conoscevo ma è ora di mettersi all'opera e provarli!!bacioni imma

    RispondiElimina
  17. @ Luna il mistra' puoi sostituirlo con sambuca ma ti avviso non è la stessa cosa.
    @ Katty oggi non potro' venire a PSGiorgio, ho la cagnolina in convalescenza e non può camminare molto. Ma fine settimana credo di si..
    @ Fimère grazie per il premio, è stata bellissima sorpresa.

    Gli scroccafusi sono un tipo di castagnole che vengono bollite e poi tagliate con le forbici in modo che quando friggono assumono una forma strana, sono speciali.

    Un grazie speciale a tutti voi che mi seguite, besitos.

    RispondiElimina
  18. Ecco una novità assoluta per me.... una meraviglia mi sono persa, finora..... ;-)
    Grazie a te, ora ho un nuovo impiego per il tuo Mistrà... ;-)
    Franci

    RispondiElimina
  19. ammazza che buoni!!! li segno..e te ne rubo uno!! bravissima!

    RispondiElimina
  20. Buonissimi non li conoscevo!!!

    RispondiElimina
  21. Ne ho mangiati, ne ho mangiati tanti, anni fa ma per diversi "carnevali"! Allora proprio nel maceratese ero di casa e questi dolci buonissimi mi rallegravano non poco! Mai fatti ma ho assistito alla preparazione e sono lievitati, e sono diventati gonfi e morbidi... Una goduria per il palato! Bravissima.
    Deborah

    RispondiElimina
  22. Cos'è sta novità??? sempre a mescolare nel tuo pentolone e tirar fuori cose buone e nuove!! Mi sa che ha ragione la zia dauly...mi toccherà provarli.....quelli fatti da te naturalmente!!!hihiiihiiiii....sfacciata che non sono altro!!!!
    Chabbbbbbiiinnaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa....ma devono essere squisiti!!!

    bella...sei bella....il premio?? preso!!! grazie mille!!

    RispondiElimina
  23. wowwwwwww......... questi proprio non li conoscevo, devono essere fantastici.... comm'a tte!! ;-)) Sempre fantastica, chabb... in tutte le tue manifestazioni!!
    triplo s-biauuu

    RispondiElimina
  24. ...ma ero proprio curiosa di vedere questi dolcetti molto particolari!!!..... se....ci sono...voluti....i nostri incrocini!!!!!
    Ciao, bravissima mamma di tutte le paste...anche fritte!!!!
    Baci, baci!!!

    RispondiElimina
  25. ma checcarini!!!!!!!!!!!!!! Saranno squisiti!

    RispondiElimina
  26. da golosa a golosa: sono buonissimi! i dolci di carnevale fritti mi piacciono tutti! cosa è il mistrà? non lo conosco...

    RispondiElimina
  27. non li conosco ma devono essere buonissimi!

    RispondiElimina
  28. Non conoscevo questi dolcetti, son deliziosi!

    RispondiElimina
  29. potrei fare un attentato... ^^ un bacione!!!!

    RispondiElimina
  30. Questi li conosco benissimo...li adoro !!! Mia nonna me li fà sempre !!! Li fai identici a lei...slurp...m'è venuta voglia ! :-) Bacio !

    RispondiElimina
  31. ricetta utilissima in questi giorni.....bacioni

    RispondiElimina
  32. non ad altissima temperatura MA GIRARLI DI CONTINUO E LENTAMENTE.
    CHE BONIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!
    CIAO
    P.S.
    ANCHE SE NON E' CARNEVALE E VISTO CHE MI HAI FATTO VENIRE LA VOGLIA,DOMANI LI FARO'.

    RispondiElimina
  33. mumble mumble....non ho capito bene come sono fatti ma devono essere buoni!!!
    baciotti

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari