sabato 26 dicembre 2009

LU SERPE UNA DOLCE TIPICITA' NATALIZIA

il serpe di monte san pietrangeli

La delizia per eccellenza in tutte le tavole del nostro piccolo paese, questo viene fatto da sempre come tipicità natalizia e non manca in nessuna casa sia esso fatto con le proprie mani che acquistato nei nostri forni-pasticcerie.
L'ho imparato da una vergara vicina di casa che non finirò mai di ringraziare, è una preparazione lunga ma per niente difficile che con un po' di buona volontà tutti riusciranno a fare.
Si tratta di una frolla ripiena di un impasto di cioccolato e mandorle, caffè e liquore, qualche cucchiaio di marmellata d'arancia, pinoli e perchè no qualche candito (solo arancia e cedro) tritato finemente!!
Poi ognuno ha la sua ricetta e la personalizza in base ai propri gusti.


il serpe di monte san pietrangeli


Una volta cotto viene glassato e decorato a piacere, nel mio caso in base all'umore.

il serpe di monte san pietrangeli
Normalmente diventa un regalo di Natale destinato a parenti ed amici di altri paesi dove non viene preparato.
In realtà la preparazione non è di per se difficile ma piuttosto lunga, la farcia interna deve riposare almeno una notte e poi si può iniziare a impastare la frolla.

fare il serpe di monte san pietrangeli
A me piace molto consumarlo dopo tre o quattro giorni dalla cottura, l'interno diventa sublime e il profumo è fantastico.


fare il serpe di monte san pietrangeli
LU SERPE


Partecipano con piacere:

per la frolla

  • 1kg. di farina
  • 15gr. di ammoniaca per dolci
  • 250gr. di burro freddo
  • 250gr. di zucchero
  • 4 uova
  • limone grattugiato
  • semi di vaniglia
  • 1 pizzico di sale
  • latte q.b. per ottenere un impasto lavorabile
  • la sfoglia deve essere di 1/2 cm


Sulla tavola impastare il burro a pezzetti con la farina, aggiungere lo zucchero, le uova, l'ammoniaca sciolta con il latte e poi tutto il resto.
Lavorate brevemente fino ad ottenere un composto liscio e compatto.
Fate riposare per una mezz'ora in frigo.


per la farcia interna

  • 500gr. di mandorle spellate e tostate *
  • 500gr. di cioccolato fondente *
  • 1 busta di pinoli
  • 150gr. di zucchero
  • 4 caffè ristretti
  • 100gr. di liquori a piacere ( io Fantasia di Varnelli e Alchermes )
  • un pizzico di cannella
  • 2 uova intere ( se sono grandi 1 + un tuorlo)
  • arancia candita a piacere e facoltativa ma ci sta benissimo
  • 3 cucchiai di marmellata d'arancia


* cioccolato e mandorle vanno tritate al mixer

In una ciotola mettete le mandorle e il cioccolato poi aggiungete tutti gli altri ingredienti, coprite con pellicola e lasciate in frigo per un giorno.

Riprendete la frolla, stendete una parte di uno spessore di 1/2 cm e ritagliate la forma di serpentello, posizionate la farcia sopra lasciando un po' di bordo e ricoprite con altra pasta della stessa forma ma un po' più grande.
Saldate bene i bordi e continuate cosi' fino a esaurimento della pasta, con questa dose verranno circa 3-4 serpi secondo la grandezza.
Cuocete a 170°-180° per una mezz'ora senza farli scurire.








per la glassa:

1 albume
160gr. di zucchero a velo
qualche goccia di limone
preparare la glassa con una frusta e decorare a piacere

Una volta cotti e freddi potete glassarli come più vi piace, consumateli dopo qualche giorno e saranno una goduria.


ricetta del serpe