domenica 5 maggio 2013

PANE DI AVENA A LIEVITAZIONE NATURALE FEMMINA COME LA TERRA


IMG_3949

pane di avena a lievitazione naturale






























Un pane un po' particolare che magari non a tutti può piacere, un sapore pungente e un profumo straordinario, qui è stato apprezzato molto abbinato a una ricotta di pecora e alle mitiche " erbe troate " di mia madre.
Ho impastato seguendo il metodo del pane senza impasto e aggiungendo la femmina più tosta che io conosca, la centenaria pasta madre regalata da Luisa. Lei continuava a dirmi che era femmina e io continuavo a chiamarlo Centenarius ma da oggi ho capito che è senz'altro una femmina e nel prossimo post vi svelerò il perché.

Buona Domenica e naturalmente hasta la vista !!!


IMG_3956

Submitting to YeastSpotting 

Ingredienti


  • 100 g. di pasta madre pimpante
  • 260 g. di farina O 11.5 g. di proteine
  • 240 g. di farina di avena
  • 350 g. di acqua a temperatura ambiente
  • un pizzico di sale


La sera sciogliere nell'acqua la pasta madre, aggiungere le farine e il sale, girare con una forchetta e lasciare l'impasto  granuloso.
Coprire con pellicola e far lievitare fino al mattino.
Riprendere l'impasto e capovolgerlo sulla tavola infarinata allargare piano a rettangolo e dare le pieghe portando un lato al centro e sovrapponendo l'altro. Piegare ancora  e mettere in un canovaccio infarinato con la piegatura sotto, coprire e far lievitare per due ore.
Capovolgere la palla in uno stampo coperto di carta forno e fare due tagli.
Infornare a 220° per un quarto d'ora e poi a 200° fino a cottura, almeno un'altra mezz'ora.