martedì 12 luglio 2011

Treccia lievitata per una colazione "esplosiva"


Il solito cartello " guai a te se mi accendi " era lì, bello attaccato sul vetro del forno tanto per non farmi venire strane idee ma quando in giro leggi di focacce, pizze, cornetti e brioche come fai a controllarti !?!
Ma voi lo sapete quanto puo' essere crudele una food blogger ? E quanto può essere persuasiva ? 
Io lo so e infatti sono loro, le blogger di ferro che mi hanno convinta ad impastare dicendomi  " tanto, caldo più caldo meno " !!!
Certo che devo ringraziarle tutte perché mi hanno fatto produrre qualcosa di godurioso ed esplosivo come questa treccia di pasta lievitata che in pratica è quasi un panettone. Quasi quasi neanche in frigo riusciva a darsi una calmata.
Tutto è cominciato perché mi avanzava del lievito fresco dall'impasto della pizza, e che facevo lo buttavo ? Sia mai, piuttosto mi sciolgo in casa ma buttare il lievito è uccidere ! Sono partita da una brioche che ho sul blog, questa,  l'ho stravolta leggermente come mio solito ma solo per la ragione che non avevo olio di semi in dispensa e con quello di oliva non mi piace fare dolci e avevo solo 75gr. di burro non un grammo di più. 
E' semplice e alla portata di tutti, se vogliamo pure veloce con le temperature tropicali di questi giorni, pensate che la seconda lievitazione che in genere è un po' più lenta è stata invece sorprendentemente veloce, ma è tutto normale se i gradi sono 32.









Hanno avuto il coraggio di aiutarmi:                          

3 uova da 55gr.
75gr. di burro morbidissimo
50gr. di zucchero semolato
10gr. di lievito di birra fresco
un pizzico di sale
scorza di arancio e limone grattugiata
aroma di vaniglia
100gr. di farina forte
200gr. di farina O

gocce di cioccolato Decori' Lo Conte






Versate le uova in planetaria con il lievito e lo zucchero, aggiungete le farine e poi gli aromi, il sale e infine il burro, impastate almeno 15-20 minuti fino a che la pasta non si staccherà dalla ciotola. Lasciate raddoppiare di volume e formate una treccia senza manipolare troppo la pasta, ponetela nello stampo da plumcake e guarnite con cioccolato in gocce e se ne avete con granella di zucchero. Lasciate ancora raddoppiare di volume e cuocete a 180° fino a doratura, fate la prova stecchino e sfornate!!

Buona colazione a tutti !!


Partecipo al contest di Alessandra del blog Mamma Papera's Blog   
" lievitami con il cuore "



Partecipo alla raccolta di Valentina del blog Una stecca di vaniglia 
" Colazione ?  Si grazie ! "


ID CARD

ID CARD
BY ALE ESSENZA DI CANNELLA

Seguimi tramite e-mail