mercoledì 23 settembre 2009

IL PANE CON LA P DI POOLISH

Finalmente il pane che volevo, ebbene si io faccio il pane in casa ma non sono mai troppo soddisfatta e mia figlia mi riprende sempre dicendomi che non mi sta mai bene niente!! Ieri pero' quando ha addentato una fetta di questa pagnotta mi ha detto che così in effetti non lo avevo mai fatto!! Stamattina un bel panino per la scuola con due fette di formaggio!! E vaiiiiiiii!!!!!


Il metodo del poolish è quello che ti permette di usare una dose decisamente minima di lievito, e quindi avere una lievitazione molto lenta.


In genere impasto la sera per riprendere la mattina successiva.


IO HO FATTO COSI'
Temperatura ambiente 22°
Ho messo nella ciotola della mia planetaria 250gr. di farina Manitoba 250gr. di acqua a temperatura ambiente e 1 gr. di lievito secco attivo ( nelle lunghe lievitazioni uso questo perche' va decisamente "piano" ), ho impastato qualche minuto e coperto con un panno fino alla mattina successiva.
Dopo 12 ore ho ripreso l'impasto e aggiunto 50 gr. di acqua e 250gr. di farina O, un pizzico di sale e azionato di nuovo l'impastatrice, dopo 10 minuti ho spento e di nuovo coperto con un panno per 1 ora.
Trascorso il tempo ho sgongiato e fatto le pieghe come si fa nel pane cafone, ho coperto con un panno stretto fra due sacchi di farina per far crescere il pane in alto.
Fate due tagli e infornate a 200° dopo aver messo nel forno un pentolino con acqua calda per 15 minuti ( va tolto prima di infornare ).





ID CARD

ID CARD
BY ALE ESSENZA DI CANNELLA

Seguimi tramite e-mail