martedì 20 giugno 2017

COOKIES Al CIOCCOLATO BIANCO E CANNELLA


ricetta dei cookies

Il tempo là fuori non è certo quello adatto ad accendere il forno ma io sono la solita anormale di turno che se non mette almeno una volta al giorno le mani nella farina non si sente appagata.

Era da un po' che avevo voglia di biscotti, di qualcosa di rustico e anche buono da ciuppare nel caffè del pomeriggio e il fatto di avere una dispensa ancora troppo piena di roba da smaltire ha fatto si che l'ideona di fare dei cookies con farina quasi integrale prendesse subito forma.

Buoni con lo zucchero di canna integrale addolciti dal cioccolato bianco e da quell'incredibile profumo di cannella.

Ho usato una farina di tipo 1 che trovo sempre perfetta per certi impasti tipo frolla, mi piace quel sapore intenso che con la farina bianca ti puoi solo scordare.

Sono poco burrosi e la differenza con i classici al cioccolato si percepisce subito ma ero curiosa di provare e anche questa volta le solite ormai vecchie riviste di cucina hanno fatto la bella figura.

Cucinare Bene regala sempre ricette che riescono, senza tanti fronzoli e ben spiegate, ora ci sarebbe una mousse che mi sta facendo una corte sfrenata e che mi sa tanto farò presto.

Buonanotte prima degli esami fracassoni miei!!



come fare i cookies



ricetta di cookies americani


COOKIES Al CIOCCOLATO BIANCO E CANNELLA



Ingredienti e procedimento

Forno 180° 
Robot da cucina
Carta forno


  • 200 g di Farina di tipo 1 
  • 50 g di Zucchero integrale di canna
  • un cucchiaino raso di bicarbonato di sodio
  • un cucchiaino raso di cannella
  • 50 g di burro morbido salato
  • 1 uovo medio intero
  • 1 tuorlo
  • 60 g di gocce di cioccolato bianco
  • un pizzico di sale


come fare i cookies

Nel robot montate il burro morbido con lo zucchero di canna insieme alla cannella.
Aggiungete la farina con il bicarbonato e le uova una per volta, per ultimo il sale.
Trasferite tutto sulla tavola, unite le gocce di cioccolato bianco e lavorate velocemente formando un cilindro.
Formate delle palline da circa 30 g l'una e schiacciatele un poco.
Trasferite sulla teglia foderata di carta forno e cuocete a 180° per 15 minuti,


mercoledì 14 giugno 2017

LIMONCELLO FATTO IN CASA

COME FARE IL LIMONCELLO


Qualche giorno fa sistemando la libreria mi capita un libro sui liquori regalatomi dalla mia carissima amica Ely qualche anno fa.

Non mi ero mai cimentata prima nella preparazione di liquori perché non sono una fan di certe cose, ma al limoncello in estate non so proprio rinunciare e avendo a disposizione degli ottimi limoni senza nessun trattamento ho voluto provare a farlo in casa.

In realtà di difficoltoso non c'è proprio niente, se hai alcol puro e un po' di pazienza sei a cavallo.

La ricetta del libro prevedeva anche foglie di limone nell'alcol ma io non le ho messe come non ho aggiunto il succo perché volevo soltanto tutto l'aroma della buccia e nient'altro.

Ora è trascorso il tempo necessario alla maturazione così ieri sera lo abbiamo assaggiato e la soddisfazione è stata tanta perché è buonissimo, pastoso come piace a me e ottimo come digestivo.

Ora non resta che utilizzarlo anche nei miei amati dolci perché in estate mica è vero che non dobbiamo accendere il forno.

Baci e abbracci fracassoni miei!


RICETTA LIMONCELLO

LIMONCELLO FATTO IN CASA



Occorrono 

2 bottiglie 
un barattolo a chiusura ermetica 
colino
garza per filtare

Ingredienti e procedimento



  •  5 dl di alcol a 95°
  • la scorza di 6 limoni non trattati
  • 400 g di zucchero 
  • 5 dl di acqua


Lavate i limoni, asciugateli e sbucciateli con un pelapatata facendo attenzione a non lasciare la parte bianca.

In un barattolo a chiusura ermetica versate l'alcol e unite le scorze di limone, chiudete e lasciate a riposo in un luogo buio per quindici giorni agitando ogni tanto.

Trascorso il tempo sciogliete lo zucchero nell'acqua a temperatura ambiente mescolando continuamente e poi untelo all'alcol lasciando riposare tutto per un giorno.

A questo punto togliete le scorze di limone e filtrate il liquore con una garza.

Imbottigliatelo e lasciate riposare ancora per qualche settimana poi consumatelo freddissimo nelle caldissime serate estive.




lunedì 12 giugno 2017

PRIMO SALE CON ZUCCHINE AROMATICHE E CIPOLLA DI TROPEA

fare le zucchine all'aceto

Le zucchine sono una vera miniera di sali minerali e di vitamine, buonissime in qualsiasi modo, e se l'estate ce ne regalerà tante noi non ci faremo trovare impreparati e potremo abbinarle a qualsiasi secondo piatto estivo a base di carne, pesce e formaggi di ogni tipo.

Ma quanto sono versatili queste verdure! Cotte o crude, in un pesto con frutta secca e perfino nei dolci, le zucchine possono decisamente sorprendere.
Le avete mai provate nei muffin salati? Vi consiglio di utilizzare soltanto la buccia verde per avere un sapore un po' più deciso, insieme al basilico tritato e magari utilizzando una farina integrale o di farro.

Un'ottima maniera di prepararle è sicuramente quella di rosolarle in olio di oliva e aglio per poi condirle con cipolla sottile e foglie di menta fresca tritata molto finemente, ricordano un po' le famose zucchine alla scapece, tipico piatto della cucina partenopea.

Per farne un secondo piatto o un piatto unico ho unito, una volta fredde, dei dadini di formaggio primo sale che può essere egregiamente sostituito dalla saporitissima feta greca se amate i sapori intensi, inotre se avete bisogno di un piatto sostanzioso potete aggiungere delle striscioline di frittata.

Provarle sopra a delle fette di pane semi integrale preparato con il lievito madre e leggermente tostate, dovrebbe essere obbligatorio, Un pane profumato e ad alta idratazione di cui vi parlerò molto presto nel blog e che sono certa sarà molto apprezzato.



ricetta zucchine all'aceto



ricetta zucchine aromatiche

PRIMO SALE CON ZUCCHINE AROMATICHE E CIPOLLA DI TROPEA

Ingredienti e procedimento

Secondo piatto per 4 persone
Preparazione 10 minuti
Cottura 15/20 minuti
Riposo 30 minuti

  • 700 g zucchine medie
  • 200 g di primo sale
  • 1/2 cipolla di Tropea tagliata a fettine sottili
  • aglio
  • menta o prezzemolo
  • sale e pepe
  • aceto normale o di mele
  • pane semi integrale leggermente tostato
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva 


Pulite e lavate le zucchine, asciugate e tagliatele a metà nel senso della lunghezza poi tagliate a mezza luna e lasciatele per qualche ora con un po' di sale in un colino in maniera che perdano acqua.
Tamponatele con della carta assorbente in maniera che asciughino bene.
In una larga padella fate scaldare l'olio extravergine di oliva con uno spicchio d'aglio tagliato a metà per qualche minuto in modo che quest'ultimo possa sprigionare tutto il profumo.
Togliete l'aglio e aggiungete le zucchine tagliate a mezzaluna dello spessore di mezzo cm, fatele cuocere a fiamma moderata mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno fino a che saranno morbide e ben rosolate.
Spegnete il fuoco e unite la cipolla di Tropea tagliata a fettine sottili, condite con sale e pepe e con una bella spruzzata di aceto ( circa tre cucchiai ), infine completate con la menta tritata finemente.
In alternativa alla menta se non è di vostro gradimento potete mettere il prezzemolo tritato.
Mescolate e lasciate insaporire per una mezz'ora  poi unite il primo sale tagliato a dadini.
Servite con fette di pane tostato possibilmente semi integrale perché sembra proprio un pane adatto a questo piatto.





domenica 4 giugno 2017

TORTINE AI LAMPONI


RICETTA MUFFIN AI LAMPONI

Un sabato pomeriggio interamente dedicato alla cucina con la mia socia e alla fine di tutto avevamo due albumi che avanzavano e con nessuna intenzione di buttarli.

Gli stampini ci guardavano e cosi' visto che anche i lamponi in frigo avrebbero desiderato un finale glorioso, con un po' di zucchero, farina e tanto love abbiamo preparato queste meravigliose tortine ripiene.

Viva la cucina, viva i dolci e viva il gusto di provare e riprovare.

A presto fracassoni miei, vi lovvo!



MUFFIN AI LAMPONI

"Lento lento adesso batte più lento 
ciao, come stai 
il tuo cuore lo sento 
i tuoi occhi così belli non li ho visti mai 
ma adesso non voltarti 
voglio ancora guardarti 
non girare la testa 
dove sono le tue mani 
aspettiamo che ritorni la luce 
di sentire una voce 
aspettiamo senza avere paura, domani"


RICETTA MUFFIN AI LAMPONI


TORTINE AI LAMPONI


Ingredienti e procedimento

  • 2 albumi
  • 1 uovo intero 
  • 150 g di zucchero semolato
  • 120 g di latte di kefir
  • 100 g di olio di semi di mais
  • 250 g di farina autolievitante
  • aroma spumadoro o buccia grattugiata di limone
  • una confezione di lamponi freschi per guarnire
  • granella di zucchero per decorare


In una ciotola sbattete le uova con lo zucchero e l'olio poi aggiungete tutti gli altri ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo.
Versate negli stampini per tortine o in quelli per muffin e appoggiate sulla superficie delicatamente i lamponi e la granella di zucchero.
Cuocete a 180° per 20/25 minuti fino a doratura e prova stecchino.





giovedì 11 maggio 2017

SBRICIOLATA CON LE MELE AL VARNELLI

sbriciolata

Ti ritrovi un mare di mele che non hanno tutto questo gran sapore anzi, sono proprio senza sapore e siccome le hai pagate, quando nel gruppo la tua socia posta una sbriciolata facilissima afferri il coltellazzo e le fai a tocchetti.

Poi non puoi però utilizzarle cosi', nature, allora prendi il Varnelli e tutta la musica cambia, ci aggiungi due gocce di cioccolato e il paradiso esiste.

Provate a farla e se non trovate il Varnelli usate un liquore all'anice e un po' di rum per bagnare le mele, non avrete l'aroma paradisiaco del Varnelli ma sicuramente otterrete qualcosa di molto molto godurioso.

Baci e abbracci e a presto con una nuova e graditissima collaborazione.

Stay tuned!



ricetta per la sbriciolata


"Ah se fossi ancora qui con me
 Ti farei vedere io
 Che la lezione d'amore che mi hai insegnato
 L'ho imparata bene"



come si fa la sbriciolata


SBRICIOLATA CON LE MELE AL VARNELLI


Ingredienti e procedimento


Per la pasta

  • 320 g di farina O
  • 100 g di burro freddo
  • 100 g di zucchero
  • essenza di limone
  • sale un pizzico
  • 2 uova medie
  • una bustina di lievito per dolci


Per il ripieno

  • 5 mele a tocchetti condite con 2 cucchiai di Varnelli e 2 cucchiai di Fantasia di Varnelli
  • gocce di cioccolato


Nel robot da cucina mettete la farina setacciata con il lievito e burro e iniziate a impastare con zucchero e uova, unite il limone e il sale quindi spegnete e trasferite sulla tavola.

Foderate uno stampo da crostata con carta forno bagnata e strizzata e sbrisciolate 2/3 della pasta sul fondo compattando leggermente.

Versate sopra tutte le mele e le gocce di cioccolato coprendo con la pasta rimasta ben sbriciolata.

Guarnite con granella di zucchero e infornate a 180° per circa mezz'ora fino a che non sarà dorata.




ID CARD

ID CARD
BY ALE ESSENZA DI CANNELLA

Seguimi tramite e-mail