lunedì 8 febbraio 2016

SCROCCAFUSE MARCHIGIANE AL FORNO

COME FARE LE SCROCCAFUSE AL FORNO

Non c'è niente da raccontare.

C'è solo da restare calmi e sereni ( 'sta parola mi fa paura ).

C'era un piano carinissimo che avevamo preparato per voi io e la mia vergara preferita, c'erano tante cose da dire e su cui dibattere.

Ora è passata la voglia e il gusto ma non possiamo lasciarvi senza queste meravigliose scroccafuse e senza farvi venire la voglia di provare.

Un grazie di cuore va ai ragazzi del Molino Orsili che ogni volta non mancano di mettere a nostra disposizione la propria esperienza e di tenere lezioni vere e proprie su farina e lievitazione.

Ora non vi resta che impastare e cantare mentre lo fate, porta bene e allontana l'invidia, fidatevi ce n'è a volontà.

Baci e abbracci amici del fracasso dalla vergara amica mia e dalla vergaretta che sarei io e mi raccomando non fate toccare il mistrà con le uova :D

giovedì 4 febbraio 2016

FIORELLINI FRITTI DI CARNEVALE CON CREMA AL CACAO


RICETTE DOLCI DI CARNEVALE

Come non postare un dolce carnevalesco oggi, nel giorno che dà inizio a tutte le danze di Re Carnevale.

Il fracasso poi, nasce proprio pensando al detto " Giovedì grasso le padelle fan fracasso " e non chiedetemi come mai visto che tutto ha avuto inizio a Settembre e quindi lontano dal periodo dei coriandoli.

Certo un nome bizzarro lo volevo e credo anche di averlo trovato.

Passiamo a questi dolcetti facilissimi e carini, ho usato una farina per fritture con lievito e ho usato la tecniche delle roselline fritte che sicuramente conoscerete.

La crema invece è senza uova ed è la stessa che usiamo in famiglia per riempire calcioni fritti e brioche dolci.

Buon fracasso amici cari!!

mercoledì 3 febbraio 2016

LE SFRAPPE MARCHIGIANE O CHIACCHIERE DI CARNEVALE


ricetta chiacchiere di carnevale

Qualche giorno fa nel social di Mark un'amica virtuale mi ha contattata in chat perché non riusciva a trovare nel blog il post delle sfrappe.

Ecco lo sapevo, ogni anno a Carnevale le faccio e le rifaccio ma mai mi ricordo di metterle nel blog.

Blogger da strapazzo sono e sarò sempre.

Sarà che ancora non mi entra in testa che ciò che la gente cerca in rete sono per lo più le ricette classiche e della tradizione e non tutti hanno bisogno di usare il sale di Kathmandu o il pepe di Thulhagiri o lo zucchero di Bora Bora.

Ringrazio Eleonora per avermi dato l'input e ringrazio Re Carnevale ( che detesto da sempre ) per i suoi meravigliosi dolci.

Hasta la vista fracassoni miei!!

lunedì 1 febbraio 2016

I MARITOZZI DEL MOLINO ORSILI


FARE I MARITOZZI

Me lo aveva detto Luisa, dopo averli provati, che erano molto buoni i maritozzi del molino.
E aveva ragione il mio braccio destro a dirlo, saporiti e sofficissimi.
Doppia lievitazione con lievito di birra che io ho diminuito perché li ho fatti maturare in frigo per tutta la notte.
Tanta uvetta come piace a me e come non piace affatto alla rompina che con il coltellino sembra un chirurgo quando provvede a tirarla via :D
Spalmati di cioccolato, di panna, di mascarpone o anche da soli sono tutti da gustare a colazione ma anche quando vi pare.

domenica 24 gennaio 2016

BISCOTTI ALLA VERNACCIA DI SERRAPETRONA



ricetta biscotti al vino

Ancora le Marche nei miei post.
Non può essere che così cari i miei fracassoni.
La vernaccia di Serrapetrona quel vino che bevi con tutto, col dolce e col salato.
Come dimenticare quei pomeriggi passati nelle trattorie locali a far merenda col ciauscolo e la vernaccia in compagnia di formaggio e pane casareccio.
Sono tante le cose buone e sono moltissime le cose belle.
Certi ricordi sono bellissimi e fanno stare bene, come questi biscotti.

ID CARD

ID CARD
BY ALE ESSENZA DI CANNELLA

Seguimi tramite e-mail