venerdì 10 febbraio 2017

LE PESCHE DOLCI LIEVITATE


come fare le pesche dolci

Non sono brava a guarnire le pesche dolci e ancora meno a fotografarle come Dio comanda, non sono bellissime ma posso assicurarvi che sono tremendamente buone da mangiare.

Impasto fatto riposare una notte in frigo con il risultato che la morbidezza si mantiene nel tempo, ripiene di crema pasticcera o di Lemon Curd, strepitose.

Ricetta super testata più volte da me e dalla mia vergarissima Lully che ormai è la mia mentore e il mio supporto giornaliero, senza i suoi "come butta?" non inizio mai al meglio la giornata.

Mi piace tornare pian piano a scrivere qui, speriamo che duri perché in fondo in fondo mi piace un sacco.

Quello che ho, anzi abbiamo, in programma per i prossimi giorni non ve lo voglio dire, perché mi porto sfiga da sola e cosi' me ne sto muta per un po', voi non scappate però!



ricetta pesche dolci


LE PESCHE DOLCI LIEVITATE


  • 2 uova medie
  • 60 g di zucchero
  • 8 g di lievito di birra ( se volete farle in giornata raddoppiate )
  • 120 g di latte a temperatura ambiente
  • 200 g di farina forte ( manitoba )
  • 250 g di farina O
  • 60 g di burro morbidissimo




ricetta pesche ripiene di crema

Sciogliete il lievito di birra nel latte insieme allo zucchero, aggiungete le farine mescolate alternando con le uova poi  per ultimo incorporate il burro.
Impastate per dieci minuti fino a che avrete un composto liscio ed elastico.
Formate un palla e trasferitela in una ciotola, coprite e fate riposare a temperatura ambiente per un'ora poi trasferite in frigorifero per tutta la notte.
Il giorno seguente riportate per un'ora a temperatura ambiente e poi formate le palline da 30 g ma se volete anche più piccole.
Disponetele sulle teglie e lasciate raddoppiare di volume poi cuocete a 180° fino a che saranno dorate ( ci vorranno quindici o venti minuti ).
Una volta che saranno fredde scavatele al centro come nella foto e bagnate con alchermes poi riempite con crema pasticcera o crema di nocciole ma anche con lemon curd.
Attaccate le due parti formando una pesca e passate nella bagna di alchermes e poi nello zucchero

come fare le pesche dolci

ID CARD

ID CARD
BY ALE ESSENZA DI CANNELLA

Seguimi tramite e-mail