mercoledì 18 novembre 2015

PANE DOLCE DI FARRO MONOCOCCO CON LIEVITO MADRE E MELE ROSA


rice pane con fichi noci e mele rosa


Ai confini tra le Marche e la Romagna, nello splendido territorio della Valmarecchia, il Molino Ronci ci regala splendide farine ricavate da soli grani locali quindi italiani al 100%.

Produttrice di farina biologica da più di venti anni, l'azienda Ronci è l'unica della zona ad aver mantenuto le vecchie macine a pietra naturale dal 1941, una cosa meravigliosa se si pensa che, poiché la macinatura a pietra avviene più lentamente, il germe rimane intanto mantenendo tutte le proprietà.

Grano locale, macine a pietra e farine che non subiscono nessun tipo di trattamento regalano senza ombra di dubbio prodotti speciali come questo pane con FARINA DI FARRO monococco arricchito di frutta di stagione come i fichi, le noci e la mia amata mela rosa dei Monti Sibillini.




ricetta pane al farro con noci e mele rosa




ricetta pane alle noci a lievitazione naturale


PANE DOLCE DI FARRO MONOCOCCO CON LIEVITO MADRE E MELE ROSA


Ingredienti

Per il primo lievito


  • 60 g di lievito madre rinfrescato da quattro ore
  • 15 g di farina di farro monococco setacciata biologica Molino Ronci
  • 45 g di farina O Molino Ronci
  • 25 g di acqua a temperatura ambiente



Sciogliere il lievito madre nell'acqua e impastare insieme alle farine.
Far raddoppiare chiuso in un barattolo.

Impasto


  • Primo lievito 
  • 350 g di farina di farro monococco setacciata biologica Molino Ronci
  • 75 g di acqua a temperatura ambiente
  • 60 g di vino cotto marchigiano
  • 35 g di zucchero di canna
  • 40 g di burro a pomata



Per condire il pane


  • 15 fichi caramellati tagliati in pezzi
  • 3 mele rosa dei Sibillini a pezzetti 
  • 10 gherigli di noci
  • un cucchiaio di semi di anice




Nell'impastatrice sciogliere il primo lievito nei liquidi insieme allo zucchero di canna.
Aggiungere la farina a cucchiaiate e impastare per una decina di minuti fino a che l'impasta sarà liscio.
A questo punto fate incorporare il burro poco alla volta e i semi di anice.
Quando l'impasto si staccherà dalla ciotola sarà pronto.
Date almeno tre giri di pieghe a tre con un intervallo di quindici minuti.
Lasciate lievitare in forno spento fino al raddoppio. Ci vorranno molte ore ma se partite la mattina presto potete cuocere la sera tardi o viceversa impastare la sera e cuocere il giorno dopo.
Io ho iniziato alle 8 di mattina e ho infornato alle 9 di sera.





Quando l'impasto sarà pronto dividetelo in due parti e allungatele come nella foto inserendo nella pasta la frutta secca.
Intrecciate i due filoni e lasciate lievitare per due o tre ore in base alla temperatura del vostro ambiente.
Cuocete in forno caldo a 190° fino a che il pane avrà un bel colore bruno.
Io ho usato il mio amato fornetto estense iniziando la cottura con due buchi aperti dopo aver fatto scaldare per dieci minuti e continuando con tutti i buchi aperti.


MOLINO RONCI


ID CARD

ID CARD
BY ALE ESSENZA DI CANNELLA

Seguimi tramite e-mail