giovedì 13 febbraio 2014

UNA CIAMBELLA UN BICCHIERE E LA MALVASIA


UNA CIAMBELLA UN BICCHIERE E LA MALVASIA



E andiamo con i dolci del mattino ma anche del pomeriggio con un bel caffè ( a me il tè non è che entusiasmi molto, sono poco poco english ), quelli furbi perché usi tutta roba che hai a portata di mano e poi perché dopo la pizza il forno è bello caldo e per ottimizzare i costi bisogna approfittare.

La Malvasia l'avevo in casa perché l'ho usata nel pane al cioccolato che presto vi posterò, devo rifarlo per la rompina e rifarò anche qualche foto visto che è durato il tempo di fare le fette e metterle a tavola, è buono buono ma voglio un po' aggiustare il tiro e fare qualche modifica come mio solito.

Questa ciambella invece è una di quelle cose pensate e fatte senza unità di misura precise, ho utilizzato il bicchiere di quella meravigliosa crema alla nocciola che tutti conosciamo, niente grammi o ml e poi l'amato olio di oliva di casa nostra.

Odierò le parole della gente 
che critica e giudica 
sempre quando poi non si è presenti 
così parlano e inventano 
ma per ciò che in fondo più li spaventa 
morirei come muoion certe stelle 
che brillano per secoli 
dando vita a tutti i nostri sogni .......  F.Sarcina





Ingredienti

  • 400 g. di farina OO
  • 200 g. di zucchero
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 4 uova medie
  • 1 bicchiere di Malvasia
  • 1/2 bicchiere di olio extravergine di oliva ( il mio )
  • la buccia grattugiata di un'arancia
  • 100 g. di cioccolato fondente a scaglie
  • granella di zucchero per decorare




In una ciotola sbattere le uova con lo zucchero e la buccia di arancia, aggiungere l'olio e la Malvasia, unire la farina e il lievito e per ultimo il cioccolato.
Versare in uno stampo da ciambella imburrato e infarinato e decorare con la granella di zucchero, infornare a 180° per una quarantina di minuti, fare la prova stecchino e sfornare.





ID CARD

ID CARD
BY ALE ESSENZA DI CANNELLA

Seguimi tramite e-mail