domenica 23 dicembre 2012

IL PANDORO E LE SORELLE SIMILI - BUON NATALE




Ve lo avevo promesso ed eccomi qui per il post natalizio e i miei cari auguri di Buon Natale a tutti voi lettori del blog. 
Vi ringrazio di cuore per essere sempre in tanti a seguire i miei fracassi culinari e spero davvero prossimamente di poter essere più presente nelle vostre belle cucine.
C'è aria di cambiamento nel mio mondo virtuale, è tutto nella mia testa e ancora un po' confuso ma ho davvero bisogno di non badare più a tante sciocchezze e così una certa decisione presto verrà presa e sarà un po' come ritornare ai vecchi tempi ( spero ) quando questo passatempo era divertente e si entrava in rete per farsi quattro sane risate, per imparare qualcosa di nuovo e soprattutto per condividere quel che si poteva, ora ho l'impressione che il vento sia cambiato e la cosa non mi piace tanto ma è solo un mio pensiero magari mi sbaglio e sono soltanto io che semplicemente mi sto facendo un film.


Buon Natale gente e che quest'anno sia più sereno che mai, un abbraccio e alla prossima torta per un compleanno speciale.

Chabb



Ho sempre fatto il pandoro con la ricetta di Alice ed è sempre venuto benissimo ma questo ho voluto provarlo con le indicazioni preziose delle Sorelle Simili e come sempre non si poteva sbagliare, un profumo fantastico e una morbidezza infinita quindi non abbiate paura e buttatevi subito.
Io sono partita nel tardo pomeriggio poi ho lasciato a riposo in frigo per 12 ore e via con la sfogliatura. 



Submitting to YeastSpotting 

 Ingredienti e procedimento


IL LIEVITINO

  • 15 g. di lievito di birra
  • 60 g. di acqua tiepida
  • 50 g. di farina di forza
  • 1 cucchiaio di zucchero 
  • 1 tuorlo d'uovo

In planetaria versare l'acqua e sciogliere il lievito, aggiungere lo zucchero, la farina e il tuorlo. Amalgamare bene il composto e lasciar lievitare per un'ora fino al raddoppio. Io in forno spento.



I° IMPASTO


  • 200 g. di farina di forza
  • 3 g. di lievito di birra fresco
  • 25 g. di zucchero semolato
  • 30 g. di burro morbido
  • 2 cucchiai di acqua
  • 1 uovo intero

Riprendere il lievitino e incorporare il lievito sciolto nell'acqua, la farina, l'uovo e lo zucchero, impastare bene e unire il burro continuando a impastare fino a che tutto sarà ben amalgamato. Lasciare raddoppiare di volume, ci vorranno 45-50 minuti. Io in forno spento.



II° IMPASTO

  • 200 g. di farina di forza
  • 100 g. di zucchero semolato
  • 2 uova intere
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 stecca di vaniglia, i semini


  • 140 g. di burro a temperatura ambiente per sfogliare


Riprendete l'impasto e unite la farina, lo zucchero, le uova, il sale e vaniglia impastando per 15 minuti fino a che tutto sarà liscio e compatto.
Lasciate raddoppiare di volume nella ciotola coperta, ci vorrà almeno un'ora e mezza sempre nel forno spento.
A questo punto riponete l'impasto in frigorifero, io l'ho tenuto per 12 ore ma voi potete anche lasciarlo per tre quarti d'ora e poi passare alla sfogliatura. Nel libro "Il pane e roba dolce" le Sorelle Simili scrivono che il riposo in frigo può essere di 30-40 minuti e si può prolungare fino alle 8-12 ore.




Ora passiamo alla sfogliatura.

Riprendete l'impasto e rovesciatelo sulla tavola, tirate un quadrato con il mattarello e distribuite il burro a pezzetti oppure come ho fatto io già steso tra due fogli di carta forno, portare i quattro angoli al centro e sigillare bene, spianare in un rettangolo e ripiegare a tre. Fate riposare per 20 minuti IN FRIGO poi spianare di nuovo e piegare a tre. Fate riposare ancora 20 minuti in frigo e spianare di nuovo. Lasciare riposare ancora 20 minuti in frigo e poi formare una palla lasciando sotto i bordi e ruotando con le mani unte.
Imburrate e infarinate bene lo stampo a stella e posizionate la palla con la parte rotonda sul fondo.
Ponete in forno spento e lasciate lievitare fino a che l'impasto uscirà dal bordo.
Infornate a 170° per 15 minuti poi abbassare a 160° per altri 10 minuti. Se necessario prolungante la cottura e prima di togliere fate la prova stecchino.
Sformare il dolce quando sarà intiepidito e guarnire con zucchero a velo.



Se trovate qualche anomalia nel post vi prego avvisatemi, l'ho scritto all'una di notte e di solito a quell'ora dormo ^_^ !!! Besos.