martedì 6 novembre 2012

LE OLIVE STRINATE


come si presentano all'inizio

Oggi vi propongo una preparazione delle olive tipica della nostra zona ma penso comune a molte località italiane che qui tutti quelli che hanno gli ulivi non perdono la bella abitudine di fare.
Solitamente noi dopo il raccolto selezioniamo le olive più grandi e sode e le utilizziamo per questa preparazione di per se semplicissima da fare e che consiste nel far prendere freddo ai frutti da olio insieme a del sale, da qui la parola "strinata" ovvero gelata, intirizzita.
Il problema quest'anno è proprio il tempo strano che oltre a ritardare il raccolto ritarderà anche la strinatura visto che ieri c'erano 24° e di gelate o brinate mattutine manco l'ombra.
Comunque io ve la consiglio, potete acquistare olive al mercato e provare a farle non avete idea di quanto siano utili in moltissime ricette per dare sapore e gusto, ad esempio nel pesce che noi definiamo sciapo, merluzzo, soiola come nelle carni bianche in particolare pollo e coniglio non devono assolutamente mancare.




Chabba contadina ^_^

come devono essere quando sono pronte 


Ingredienti

  • Olive nere sode e grandicelle
  • Sale 
  • Peperoncino facoltativo
  • Aglio facoltativo
  • Finocchietto facoltativo
  • Origano facoltativo
  • buccia di arancia  

In un contenitore ( se di legno meglio ancora cosi' assorbe acqua ) mettete le olive, per la quantità da noi si va decisamente ad occhio ma calcolate più o meno che per un chilo di olive ci andrà un bel pugno di sale, dopo aver cosparso di sale e volendo degli altri condimenti iniziate a mescolare con un cucchiaio di legno.
Questa operazione andrà ripetuta più volte al giorno in maniera che nessun chicco rimanga senza sale. Ogni tanto buttate l'acqua scura e continuate a mescolare.
L'ideale sarebbe tenere tutto fuori all'aria per far in modo che si becchino tutto il freddo ma noi solitamente lo facciamo in casa e teniamo le olive sulle scale dove fa più freddo.
Dopo circa 15 giorni saranno strinate e pronte ad essere consumate ma fondamentale per sapere se sono al punto giusto sarà l'assaggio, non c'è calendario che tenga. Bollire per 5-10 minuti per farle tornare belle gonfie.
Io uso conservarle in freezer perché non mi piace "sprecare" olio, si possono condire al momento o possono essere utilizzate per cucinare carne e pesce e daranno un ottimo sapore alle pietanze.

ID CARD

ID CARD
BY ALE ESSENZA DI CANNELLA

Seguimi tramite e-mail