martedì 28 febbraio 2012

LA PIZZA E IL LIEVITO MADRE - Per un amico in più


la pizza e il lievito madre



Ora ci siamo, abbiamo ottenuto il risultato che volevamo e siamo onorati di aver fatto questa bella conoscenza che ora è decisamente qualcosa di più.
Il corteggiamento è iniziato molto tempo fa, serenate,sviolinate e schitarrate a gogo, finalmente ha ceduto diventando un compagno speciale che difficilmente tradisce o delude a patto però che non sia mai lasciato da parte, accantonato e ricordato solo quando se ne ha bisogno, ne soffrirebbe fino a diventare arido e quasi quasi deluso. 
Va sempre nutrito per far si che la sua energia regali poi soddisfazioni come queste, sa ripagare di tanto affetto e poi non possiamo più farne a meno.
Va curato con amore e dedizione e non è uno scherzo, somiglia un po' all'amicizia non vi pare ?






Ci vogliono

  • 700gr. di farina O con 11.5gr. di proteine

  • 200gr. di lievito madre rinfrescato il giorno prima *

  • 350gr. di acqua a temperatura ambiente
  • 1 cucchiaino di miele
  • 60gr. di olio extravergine di oliva
  • 15gr. di sale

* per fare il lievito madre sono partita con qualche cucchiaio di farina e acqua di mela grattugiata ( grattugiate un po' mela in un bicchiere di acqua e lasciate per un giorno poi filtrate ), ho fatto un impasto molto lento che ho lasciato al caldo fino a che sono comparse le prime bollicine e poi ho rinfrescato con regolarità, ogni due giorni fino ad avere il lievito attivo. Ora i rinfreschi li faccio una volta a settimana ( quando non lo uso tutto ) utilizzando la stessa quantità di farina e il 40% di  acqua e ogni tanto gli faccio un bel bagnetto purificante. Mi è stato molto utile l'articolo sul lievito madre  nel sito Gennarino




Sciogliere il lievito madre con l'acqua e il miele, aggiungere l'olio e tutta la farina con il sale, impastare bene fino ad avere una palla liscia e compatta. Mettere in una ciotola e coprire con pellicola, riporre in frigorifero per tutta la notte.
Riprendere l'impasto la mattina seguente e lasciarlo a temperatura ambiente per 2 ore poi fare le porzioni, io ho fatto 6 palline e che ho lasciato lievitare per altre 5 ore circa.
La cottura è su pietra refrattaria, il miglior modo per cuocere la pizza ma anche in teglia da belle soddisfazioni. Il forno alla massima temperatura naturalmente.
Se volete dare un'occhiata qui troverete il mio mondo fatto di pizza ^__^