mercoledì 4 gennaio 2012

KRAPFEN AL FORNO





Alcuni di voi ora penseranno che sono matta ( è un po' vero ), inizio l'anno con un piatto salutare a base di legumi e poi continuo con delle "bombe" dolci che farebbero saltare sulle sedie tutti i dietologi del mondo. 
Sono certa però che se loro sapessero che questi krapfen sono preparati per la colazione che è il pasto più importante della giornata e prendono il posto di merendine varie con grassi più o meno sconosciuti, non se la prenderebbero più di tanto.

Sfogliando il mio vecchio libro Il Talismano Della Felicità a cui sono molto legata perché è stato un regalo imposrtante,  ho visto la ricetta dei bomboloni fritti e non ho resistito, poi si sa che quando c'è di mezzo lievito e farina niente può fermarmi. Di fritture però guai a parlarne per un po' e poi dovrò presto deliziarvi con i miei cremini fritti preparati per Natale quindi al bando olio e via con il forno. 



Ho modificato la ricetta originale per via della grandezza delle uova e ho adottato il metodo della lunga lievitazione che a mio avviso è il migliore per tutti i lievitati in generale.




Ingredienti







Sciogliere il lievito con 25 gr. di acqua a temp ambiente e aggiungere 50gr. di farina. Impastare e lasciare raddoppiare di volume.



Mescolate alla farina rimasta il lievitino, le uova e lo zucchero con un pizzico di sale e per ultimo il burro morbidissimo. Impastare per almeno 15 minuti e riporre in frigo fino alla mattina successiva.



Lasciate che l'impasto si riscaldi fuori dal frigo per almeno due ore poi sulla tavola di legno stendetelo con il mattarello di uno spessore di mezzo cm e ritagliare con un tagliapasta o un bicchiere dei cerchi e sulla metà mettere la nocciolata o la marmellata poi ricoprire con i cerchi rimasti bagnando leggermente i bordi per far aderire bene la pasta e schiacciare leggermente. Quando saranno un po' gonfi ( il tempo dipenderà dalla temperatura dell'ambiente ) infornateli a 180° per 10-15 minuti.

Si possono anche friggere e farcire con della crema pasticcera.

Decorate con zucchero a velo




Partecipo con piacere al contest di Serena del blog Dolci pensieri Un libro mi fa compagnia in cucina