mercoledì 16 marzo 2011

TRICOLORE DI PANE CON LIEVITO MADRE COME IN UN GRANDE ABBRACCIO




  
Buon Anniversario ITALIA, bella, giovane e arrabbiata


Lo so che il rosso non è proprio quello dell'amore, sembra più quello di Halloween ma nonostante il doppio concentrato Mutti più intenso di così non è venuto. Non avevo la paprika e forse se l'avessi aggiunta avrei di certo ottenuto una tonalità più accesa, pazienza l'importante è che il pane sia venuto bene e poi avvolto dalla nostra bella bandiera fa comunque un certo effetto. Ho seguito una ricetta dal libro di Sara Papa, "Tutta la bontà del pane", precisamente quella del pane arcobaleno, ho fatto delle modifiche inevitabili ma alla fine ce l'ho fatta e sono uscita sana e salva da quest'avventura con il lievito madre che mi apre il coperchio pure nel frigo, un giorno mi rapirà quindi se non mi vedete in giro per la rete cercate nel mio frigo.

  

Attori


per l'impasto verde

  • 4 cubetti di spinaci congelati lessati in due dita di acqua e poi frullati con l'acqua di cottura
  • 220-250gr. di farina O
  • 75gr. di lievito madre
  • 5gr. di zucchero
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • un pizzico di sale

appena gli spinaci saranno tiepidi prelevarne 190gr., aggiungere il lm e via via tutti gli altri ingredienti, mettere in una ciotola coperto da pellicola per due ore


per l'impasto bianco

  • 150 gr. di farina O
  • 75gr. di acqua tiepida
  • 5gr. di zucchero
  • 75gr. di lievito madre
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • un pizzico di sale

Sciogliere il lm nell'acqua poi aggiungere tutti gli ingredienti e per ultimo il sale, impastare 10 minuti e mettere in una ciotola coperto da pellicola per due ore


per l'impasto rosso

  • 50gr. di concentrato doppio di pomodoro
  • 120gr. di farina O
  • 75gr. di lievito madre
  • 30gr. di paprika
  • 25gr. di acqua
  • 5gr. di zucchero
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • un pizzico di sale

aggiungere al lm il concentrato di pomodoro e la farina, iniziare ad impastare e aggiungere il resto degli ingredienti, coprire in una ciotola con pellicola per due ore

Trascoro il tempo riprendete la pasta e formate tre filoni senza rilavorarla, semplicemente allungandola, fate l'intreccio e lasciate lievitare fino al raddoppio. Voi sapete che non mi piace dare i tempi di lievitazione in generale tanto meno in questo caso visto che si utilizza il lievito madre. Se non avete il lm potete sostituirlo con 6gr. di lievito di birra fresco.
Ecco la treccia prima della lievitazione.

Cuocete a 220° per 10 minuti e poi abbassate a 190° circa continuando per circa 45 minuti.