sabato 19 febbraio 2011

UNA CROSTATA ALLA NUTELLA E LA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA BAND " KIUL AND TETT "




Prende quota il ritmo della notte fra tamburi e canti di guru e sotto sotto sotto sotto sotto sotto c'è quel movimento clandestino, di cantine blues una volta qui c'era il Bar Mario lo han tirato giù tanti anni fa ..............  verrebbe da dire invece che una volta c'era il Festival della canzone ITALIANA e non dei Kiul and Tett sbandierati al vento e ripresi in tutti i luoghi, in tutti modi e in tutti i laghi tanto per rimanere in tema. La musica invece ora a Sanremo è il contorno che completa il banchetto e non la festeggiata. Ora, per carità ognuno ha i suoi gusti e probabilmente sono in molti a preferire tutto ciò che gira intorno a Ely & Bely come le chiamano alcuni quotidiani da una settimana, anzichè i cantanti e le loro canzoni belle e brutte. Dico la verità la prima sera ho provato una sensazione di malessere a guardare e ascoltare tutto e tutti tranne il prof che è uno dei miei preferiti da sempre per il resto non riuscivo neanche a capire le parole di alcuni  pezzi.  Piu' che guardato ho ascoltato il Festival e mi sono divertita a vedere i commenti in diretta su FB perchè diciamolo ( me sembro La Russa ) in parecchi momenti è stato di una noia mortale. Giovedi' però ci ha regalato qualcosa di bello per circa un'ora, un'ora di riflessione, di commozione, una bella lezione di dignità come mi ha detto una cara amica blogger. Benigni puo' essere "amato" o "odiato" ma in quei sessanta minuti è stato semplicemente GRANDE. Si sono tutti mobilitati per far sapere il suo compenso, 250.000 €, donato a quanto pare interamente alla firma del contratto all'ospedale Meyer di Firenze ma nessuno ci ha informati di quanto hanno incassato Andy Garcia e Robert DeNiro  e  quanto si cuccherà Avril Lavigne che è venuta a Sanremo da perfetta snobb e non ha concesso a quanto pare nessuna  intervista. Cosa c'entrava Garcia a Sanremo, forse qualcuno non conosceva ancora la condizione di Cuba? Cosa c'entrava DeNiro a Sanremo, ah si è venuto a promuovere il film Manuale d'amore 3 che uscirà a breve ed era pure vestito come uno pronto per la scampagnata ai tempi della Signora del West, ma per favore !!!! Mi auguro che i compensi di questi grandi nomi siano tutti devoluti in beneficenza, ma nutro profondi dubbi. Poi c'è il Morandone nazionale che preferisco magari come direttore artistico, lui non sa tenere un palco come quello, troppo ingessato o troppo piacione ( povera la Bellucci quando l'ha abbracciata ;-) ). Luca & Paolo simpaticissimi e i più disinvolti in assoluto, delle vere IENE!!! Sulla Bely e sulla Ely mi astengo dal dare giudizi a voi l'onore! Certo come inciampano loro .... !!!!
Infine perchè ieri sera non si è permesso ad una diciassettenne di salire sul palco perchè era passata la mezzanotte e si è permesso invece ad Antonella Clerici di portare sua figlia di due anni ad aprire la prima serata del Festival, ma quelli che difendono i diritti dei minori che conti fanno ?

Ora vi chiederete voi cosa c'entra allora una crostata alla Nutella con un post sul Festival di Sanremo?

Una coccola cioccolatosa per riprendersi dopo una settimana cosi' faticosa davanti alla TV  :-)

Lo so potevo cambiare canale ma seguo Sanremo perchè amo la musica e non sopporto che venga messa in secondo piano, comunque ieri sera ho visto Zelig !!!!!






Per la frolla ho fatto così

  • 300gr. di farina O
  • 100gr. di burro freddo a pezzetti
  • 100gr. di zucchero Eridania Zefiro
  • scorza grattugiata di arancia qb
  • sale un pizzico
  • 1 tuorlo e 1 uovo intero
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci
Una volta stesa la frolla nello stampo l'ho riempita con taaaaaanta Nutella, dovevo usarla per forza tutta visto che era rimasta nel camper e a certe temperature era praticamente ghiacciata, dato che non era piu' possibile spalmarla sul pane ho pensato  bene di usarla per una crostata. Slurposiissima !!!!

In forno a 180° per una mezz'ora circa.

  



ID CARD

ID CARD
BY ALE ESSENZA DI CANNELLA

Seguimi tramite e-mail