mercoledì 12 gennaio 2011

I PASSATELLI ROMAGNOLI COME LA MANU INSEGNA







In occasione della visita alla mia amica Manu di Forlì ho avuto il grande piacere di assaggiare i suoi passatelli e naturalmente ho anche visto la preparazione perchè sapete che un conto sentirle le cose un conto vederle. Lei ce li aveva preparati con un sugo di pesce asciutti e in questo caso bisogna aggiungere un po' di farina all'impasto mentre io li ho fatti con il brodo nella maniera classica.
Insomma quel giorno ho imparato a far BENE due cose, la piadina, i passatelli e i radicchi e bruciatini, una gran bella lezione di cucina.





Attori protagonisti

4 uova medie
200gr. di parmigiano reggiano grattugiato
200gr. di pangrattato
noce moscata una grattugiata
scorza grattugiata di un limone
brodo di gallina o di carne

Mettete sulla spianatoia il parmigiano, il pangrattato, la noce moscata e il limone poi aggiungete una alla volta le uova. Deve venire un impasto bello sodo ma non troppo duro altrimenti non riuscireste a formare i passatelli. Schiacciateli con uno schiacciapatate a fori larghi o con l'apposito attrezzo e tagliateli con un coltello nella misura preferita. A noi piacciono piuttosto asciutti ma la quantità di  brodo è naturalmente a piacimento.

ID CARD

ID CARD
BY ALE ESSENZA DI CANNELLA

Seguimi tramite e-mail