martedì 2 febbraio 2010

Ancora il pane con lievito madre, nato da poco

Essendo stata io la causa della morte prematura del mio primo lievito madre nato all'incirca un anno fa, mi sono subito adoperata per produrne un altro ma con la promessa che non lo avrei più lasciato da solo in un angolo remoto del mio frigo.
Così insieme ad alcune forumine di Alf abbiamo iniziato di nuovo questa esperienza, tanto badare ad un marito, due figli, due cani, un gatto e anche a LM ( cosi' lo chiamo come un ottavo componente della famiglia ) non fa tanta differenza.

Sono partita ieri mattina credo intorno alle 10 e ho preso 200gr. di lievito madre rinfrescato poche ore prima, ho aggiunto 55gr. di acqua e 100gr. di farina O. Ho impastato e lasciato riposare almeno due ore.


Ho ripreso l'impastino e aggiunto sempre 100gr. di farina O e 55gr. di acqua e lasciato riposare altre due ore.



Trascorso il tempo ho iniziato l'impasto finale aggiungendo 400gr. di farina O, 220gr. di acqua, due cucchiai di olio evo, un pizzico di sale e un cucchiaino di miele.
Poi viene il bello, l'ho messo nel forno coperto da pellicola e copertina al seguito perche' vi giuro qui da noi fa cosi' tanto freddo che neanche la casa riesce, nonostante il caminetto acceso, a riscaldarsi come deve.
Insomma dalle 14 o giu' di li che ho impastato per l'ultima volta sono arrivata a cuocere il giorno dopo, ovvero stamattina alle 7, fate voi il conto di quante ore sono trascorse, ma ne è valsa davvero la pena.


Per la cottura portate il forno a 220°, infornate e abbassate a 200°, ci vorranno 40-45 minuti.




Crosta croccante e mollica leggerissima, insomma come mi ha consigliato Scarlett ho fatto le bruschette con olio nuovo e aglio, una goduria!!




A te che sei il mio grande amore
Ed il mio amore grande
A te che hai preso la mia vita
E ne hai fatto molto di più
A te che hai dato senso al tempo
Senza misurarlo
A te che sei il mio amore grande
Ed il mio grande amore ( Jovanotti - A te )



ID CARD

ID CARD
BY ALE ESSENZA DI CANNELLA

Seguimi tramite e-mail