giovedì 28 gennaio 2010

I MARITOZZI




L'altro giorno ero al super e la signora davanti a me aveva comprato i maritozzi e cosi' ho fatto l'inventario se avevo l'occorente e una volta a casa ho impastato.
Ho imparato a farli qualche anno con la ricetta di una signora del paese che li fa in maniera divina e poi lei è una di quelle persone che, se capita che la incontri per strada e le chiedi una ricetta, te la scrive dovunque, su di un fazzoletto, un pezzo di giornale e anche sulla mano se serve.
Insomma non è per niente gelosa di quello che fa ( e lo sa fare molto bene ) anzi è contenta di poter dare una mano.




Io ho fatto qualche variazione e anziche' una lievitazione ne faccio due e ho ridotto la dose di lievito perchè non amo l'odore che il troppo lievito lascia negli impasti. Saro' fissata ma preferisco così. Voi però se avete fretta potete tranquillamente raddoppiare la dose e diminuire le ore.




E se Dio fosse Uno di noi
Solo e perso come noi
Anche Lui con i Suoi guai
Nessuno che Lo chiama mai
Solo per dire:"Come stai?"
E invece chiedono attenzioni
Di far miracoli e perdoni
Oppure dare assoluzioni
Nessuno che Lo chiama mai
Solo per dire:"Come stai?"
( Uno di noi - Eugenio Finardi 1996 )








Hanno contribuito:


  • 12 g di lievito di birra fresco
  • 250 g di latte
  • 3 uova
  • 50 g di liquori a piacere ( io messo rum, anice, amaretto)
  • scorza grattugiata di arancia ( ci andrebbe anche l'uvetta ma alla rompina non piace, che rompi ste rompine :D )
  • 100 g di zucchero
  • 50 g di olio di oliva o di semi di mais
  • 630 - 680 g di farina O o OO  ( l'impasto deve essere morbido ma non appiccicoso )





Mettere in planetaria latte a temperatura ambiente o appena tiepido con il lievito, lo zucchero, l'olio e 300gr. di farina. Lasciare raddoppiare l'impasto e aggiungere il resto degli ingredienti mettendo per ultimi i liquori. Mettere al caldo coperto e lasciar raddoppiare ancora di volume.  




Trascorso il tempo dividete l'impasto in porzioni da 50gr. e formate dei filoncini come nella foto sotto e non distanti tra loro così cresceranno in altezza.
Lasciateli raddoppiare di volume e infornate a 200° per circa 15 minuti.





Ringrazio Barbara infinitamente per aver inserito i maritozzi nelle Ricette Perfette del suo bellissimo blog

ID CARD

ID CARD
BY ALE ESSENZA DI CANNELLA

Seguimi tramite e-mail