sabato 5 dicembre 2009

Ciambelline rustiche all'anice o meglio con il mistrà


Eccomi di nuovo con un biscotto tradizionale molto apprezzato per la presenza del Mistrà, in questo caso fatto in casa, e dei semi di anice ( pimpinella anisum ).

Si tratta di una tipicità di Cantiano ( PU ) ma in tutte le Marche viene fatto normalmente anche per la sua semplicità di esecuzione, ci vogliono davvero solo 15 minuti per la preparazioe + la cottura.

Il profumo dell'anice invade la cucina e riporta inevitabilmenti ai tempi andati, questa cosa mi tocca il cuore!!



....tutto è efficacia e razionalità niente può stupire
e non è certo il tempo quello che ti invecchia e ti fa morire
ma tu rifiuti di ascoltare ogni segnale che ti può cambiare
perchè ti fa paura quello che succederà se poi ti senti uguale
ma non c'è niente che sia per sempre ..... ( Non è per sempre - Afterhours )


Con la partecipazione di:

200gr. di farina per dolci
2 uova montate
70gr. di zucchero
25gr. di olio di oliva
10gr. di semi di anice
20gr. di Mistrà

Il procedimento come ho già detto è semplicissimo, impastate tutti gli ingredienti e poi fate dei cordoncini larghi un dito e chiudeteli a ciambella. Disporre su carta forno e cuocere a 200° finchè diventano dorati.




Partecipo alla raccolta BISCOTTIAMO de Il criceto goloso

ID CARD

ID CARD
BY ALE ESSENZA DI CANNELLA

Seguimi tramite e-mail