lunedì 21 settembre 2009

ANGELICA A COLAZIONE

come fare l'angelica


Posso solo dire che avevo questa ricetta nella mia vecchia agenda di cucina da molti anni, piu' o meno da quando la Prova del Cuoco la propose con la ormai famosa Annina Moroni.
Non avevo il coraggio di farla proprio perchè sembrava complicata nel fare quelle pieghe ripiene di un po' di tutto. 
Un giorno girovagando per la rete mi sono imbattuta in un video dove si vedeva benissimo tutto il procedimento!! 
Stupendo, fantastico!!!
Mi sono messa subito all'opera e quello che ne è uscito lo vedete nelle foto, direi niente male anche se ancora da perfezionare ( chi mi conosce sa non mi sta mai bene niente!! ).


come fare l'angelica


PER IL LIEVITINO


135 gr. di manitoba
13 gr. Lievito di birra fresco (5gr. Secco)
75 gr. Acqua


Impastare e lasciare lievitare finchè raddoppia.



PER L'IMPASTO
400 gr. Farina manitoba
120 gr. Latte tiepido
120 gr. Burro morbido
3 tuorli d'uovo
75 gr. Zucchero


PER FARICIRE

150gr. tra gocce di cioccolato e granella di nocciole e del burro sciolto per pennellare


PROCEDIMENTO



Fare la fontana e mettere il latte, il burro e i tuorli e per ultimo lo zucchero. Aggiungere il LIEVITINO e un pizzico di sale e lasciare lievitare per 1 ora.
Stendere l'impasto in un rettangolo, pennellare con il burro e aggiungere granella di nocciole e gocce di cioccolato. Fare un rotolo stretto (tipo strudel) dalla parte lunga e tagliare in due parti. 
Formare una treccia e chiudere formando una ciambella.
Lasciate raddoppiare di volume e cuocere in forno a 200° per 45-50 minuti. 
Pennellare la torta ancora calda con 1 albume e 4 cucchiai di zucchero a velo per glassare.


ID CARD

ID CARD
BY ALE ESSENZA DI CANNELLA

Seguimi tramite e-mail